Il rapido ritorno del Covid e delle limitazioni conseguenti avrà delle conseguenze molto pesanti per tutte le attività che operano nel Porto Antico, sia con la diminuzione degli utenti che con la riduzione di orari di apertura; rendendo più difficile l’equilibrio gestionale delle attività che invece avrebbero bisogno di più risorse da investire in promozione.

Diventa pertanto necessario che ogni occasione di sviluppo sia sfruttata; purtroppo non è sufficiente che pochi soggetti di grandi dimensioni o istituzionali intervengano, ma è necessario anche il coinvolgimento delle entità più piccole dell’area.

Il nostro desiderio di creare network è  focalizzato sul facilitare una maggiore coesione tra le attività che sono presenti nell’area e sono apparentemente concorrenziali tra di loro; ci rendiamo conto che la concorrenza esiste, ma è necessario che si tutti rendano conto che il vero “nemico” non è a venti metri di distanza ma in una altra regione o su internet con i servizi di consegna a domicilio, e che se le attività non si uniscono di più, faranno la fine dei “polli di Renzo”.

Queste iniziative e convenzioni possono essere realizzate con l’obiettivo principale dei Genovesi e Liguri, perché non è allo stato prevedibile quanti turisti potranno visitare la città nei prossimi mesi e, comunque , purtroppo spesso si tratta di visite “mordi e fuggi” che lasciano pochissimo alla città.

Tra l’altro i Genovesi sono gli utenti più raggiungibili per le fasce orarie che sono più vuote di visitatori, ovvero la mattina dal lunedì al venerdì; questa fascia oraria è ideale anche per attirare i visitatori più anziani e i bambini delle scuole con iniziative ad hoc.

Con una collaborazione di più soggetti è possibile essere presenti più spesso nei canali pubblicitari e promozionali, raggiungendo un target più ampio, compensando anche la stagionalità di ogni attività e risparmiando.

Dal punto organizzativo potrebbe essere interessante valutare la possibilità di un servizio di consegna comune tra le diverse attività nel settore della ristorazione, indipendente dai marchi globali ( e senza il costo delle percentuali dovute ), per portare il Porto Antico più facilmente nelle case dei Genovesi.

Ovviamente a seconda delle iniziative ci rendiamo conto che alcuni soggetti possono, e a volte dovrebbero, avere un ruolo predominante ma se paragonassimo il Porto Antico al motore di un aereo ci renderemo conto che tutti i pezzi – anche i più piccoli – sono importanti; prendereste un aereo nel quale nel motore “manca una vite” ?
Un altro paragone che ben si adatta è quello calcistico: anche Ronaldo ha bisogno di altri 10 giocatori, altrimenti perderebbe tutte le partite…

Il vantaggio di avere tanti partecipanti a un unico progetto è la possibilità di avere idee diverse e di poterle mettere in pratica, perché da soli si riesce a realizzare poco e a proposito di collaborare con i concorrenti vale il detto “Meglio torta in due che un pasticcino da soli”

Vorremmo sottolineare che non è nostra intenzione organizzare e gestire tutte le iniziative, ma fare in modo che vengano realizzate anche da soggetti più competenti o più organizzati, a seconda delle occasioni.

Maggiore possibilità di accesso ai Finanziamenti allo sviluppo

Anche se non è ancor chiaro quando, come e per quale importo, è prevedibile che nel futuro saranno disponibili dei fondi per iniziative legate al rilancio economico; gli stessi possono molto più facilmente essere ottenuti con un alto numero di partecipanti e un progetto ben strutturato che non può essere preparato “all’ultimo minuto” ma deve già essere impostato a seguito di un rapporto di collaborazione preesistente.